Lavorare in Francia

Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 2019

Che sia in vista di una nuova opportunità professionale, o per ricercare la freschezza di una nuova avventura, ottenere informazioni sulla situazione del mercato del lavoro, è fondamentale per chi ha deciso di trasferirsi in Francia. Cercheremo di fare chiarezza su alcune delle differenze principali rispetto all’Italia, e fornire indicazioni utili per chiunque abbia deciso di traslocare in Francia.

Informazioni Generali

Le ottime condizioni del lavoro (Stipendio medio netto pari a 1,796.59€) e la stabilità del mercato del lavoro francese sono sicuramente un incentivo a ricercare una migliore qualità di vita. Tra le mete europee, solamente Germania e Regno unito riescono infatti ad attirare più cittadini italiani. Grazie alle normative comunitarie, tutti i cittadini europei possono spostarsi liberamente all’interno dell’Unione muniti semplicemente di un documento identificativo. Tuttavia, per un Italiano che ha intenzione di accedere al mercato del lavoro in Francia, i requisiti burocratici sono i seguenti:

Lingua e mondo del lavoro francese

Per facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro francese, è di fondamentale importanza la conoscenza della lingua. Anche se sempre più multinazionali hanno adottato l’inglese come lingua ufficiale per le interazioni lavorative, imparare il francese è cruciale per integrarsi al meglio. Ovviamente, potrete sfruttare la virtù della necessità, e decidere di studiare o migliorare il vostro francese direttamente oltralpe, dove le opportunità di studio sia pubbliche che private abbondano. Sul sito dell’agenzia di promozione della lingua Francese, troverete diverse offerte, sia per corsi on-line, lezioni collettive o individuali.È ovviamente consigliabile predisporre sia il proprio Curriculum Vitae, che eventuali lettere di presentazione in lingua francese. Sono abbastanza rari infatti i casi in cui CV o résumé siano richiesti in lingua inglese.

 

lavorare-in-francia-paris-night-skyline

Riconoscimento dei Titoli di Studio Italiani

Per poter far valere il proprio diploma universitario italiano, è solitamente sufficiente accompagnare il certificato originale di Laurea (comprendente esami superati e relativa valutazione) ad una traduzione redatta dallo studente stesso, oppure, solo se esplicitamente richiesto, da un traduttore giurato accreditato presso un tribunale (italiano o francese). Il diploma di Stato Italiano ha pari valore a quello che si consegue nelle istituzioni scolastiche francesi (Baccalauréat), in conformità con gli accordi bilaterali tra Italia e Francia.

Lavoro Dipendente

Tutti i contratti di lavoro dipendente sono soggetti al Codice del lavoro francese, ed alle Conventions Collectives, ovvero contratti collettivi di categoria, elaborati da parti sociali ed associazioni di rappresentanza dei lavoratori e datori di lavoro. Ogni anno inoltre, il Ministero del Lavoro impone un salario minimo orario (SMIC),  a cui qualsiasi datore di lavoro dovrà adeguarsi. Il livello dello SMIC viene rivalutato ogni anno, al momento della redazione di questo articolo è fissato a 10,03€ orari lordi ( +1,50% rispetto al’anno precedente, in cui il livello dello SMIC era 9,88€ orari lordi). Sulla tassazione dei salari inoltre non sono previste alcune ritenute in busta paga, in quanto le imposte sui redditi saranno versate annualmente attraverso la dichiarazione dei redditi.

Save up to 40% on your removal!
Richiedi 5 preventivi gratis

Lavoro Indipendente

Esistono diverse categorie di lavoro autonomo, e molte tipologie di impresa. Le 5 principali forme giuridiche che determinano la natura di un’impresa in Francia sono:

  • Attività commerciale
  • Libera professione
  • Attività industriale
  • Artigianato
  • Attività agricola

Il Centro nazionale per l’imprenditoria (CFE), offre diversi aiuti alla creazione d’impresa, e sul sito web sono disponibili prospetti informativi contenenti regolamenti e documentazioni necessarie. L’agenzia per la creazione d’impresa (Accueil Entrepeneur) fornisce una panoramica completa su strutture legali, aiuti finanziari, sistemi di previdenza sociale e procedure per la creazione di impresa.

lavorare-in-francia-meeting-ufficio

Trovare Lavoro: Agenzie private e pubbliche

Per la ricerca del lavoro in Francia, esistono diverse valide opportunità, sia nel settore pubblico che privato. Le agenzie per il lavoro private dispongono di un’ampia gamma di offerte per diversi livelli di qualifica professionale, e tra le maggiori troviamo: Adecco, GiGroup e Manpower. Per quanto riguarda la ricerca on-line, i siti web che vanno per la maggiore sono: Monster, Indeed, ed ovviamente Linkedin.

Pôle Emploi

Nel settore pubblico il Pôle Emploi , l’agenzia nazionale per l’impiego in Francia, è un punto di riferimento molto importante per chiunque sia alla ricerca di un impiego. Il sistema offre diverse opportunità per riqualificarsi, ed in presenza di alcuni requisiti eroga anche sussidi di disoccupazione. Al momento dell’iscrizione, un conseiller personnel si occuperà di assistere nella ricerca, redigendo un Projet Personalisé d’Accés à l’Emploi, o PPAE, cioè un dossier contenente dettagli come livello di studi, competenze professionali, situazione personale e familiare. Attraverso il PPAE, il Pôle Emploi si occuperà di individuare le offerte più adeguate, ed accompagnare il candidato attraverso processi di formazione, ed eventuale erogazione di sussidi. Per iscriversi al Pôle Emploi il primo step è la creazione di un account on-line. Completata la registrazione verrà fissato un appuntamento al centro per l’impiego più vicino, e sarà necessario presentare la seguente documentazione:

  • Passaporto o documento d’identità
  • Dossier compilato on-line
  • Carte Vitale
  • RIB ( Coordinate bancarie di un conto francese)
  • Attestation Pôle Emploi de l’employeur (certificato rilasciato dal precedente datore lavoro francese).ù

Glossario di Riferimento per il Mercato del Lavoro Francese

Destreggiarsi tra i termini tecnici della burocrazia in un nuovo paese non è mai un’impresa semplice, e nelle dinamiche di un trasloco, chiarire aspetti fondamentali come quelli del mondo del lavoro può rappresentare un enorme vantaggio. Ecco perché abbiamo pensato di fornire questo piccolo glossario per ricapitolare.

Ancienneté: Anzianità ( Esperienza)
APEC (Agence pour l’Emploi de Cadres): Agenzia per il lavoro per quadri
Bulletin de paie: Busta paga
CDD (Contrat à durée déterminée): Contratto a tempo determinato
CDI (Contrat à durée indéterminée): Contratto a tempo indeterminato
Chômage – Chômeur/Chomeuse: Disoccupazione – Disoccupato/a
Congé de maternité – de paternité: Congedo di maternità – di paternità
Demandeur d’emploi: Disoccupato
Licenciement pour motif personnel: Licenziamento per motivi personali
Démission: Dimissioni
Licenciement pour motif économique: Licenziamento per motivi economici
Rupture conventionnelle: Accordo tra datore e dipendente per interrompere il contratto di lavoro
Licenciement pour faute (grave): Licenziamento per colpa (grave) del dipendente
Pôle Emploi: Centro per l’impiego
Salaire – Brut / Net: Salario, stipendio- lordo / netto
SMIC –  Salaire Minimum Interprofessionel de Croissance: Salario minimo garantito
Stage d’études: Tirocinio studentesco

Richiedi dei preventivi di spesa, e pianifica in anticipo il tuo trasloco

Ogni trasloco deve essere pianificato nei minimi particolari per una riuscita ottimale, ed è fondamentale fare il possibile per avere sotto controllo ogni aspetto che riguarda noi stessi, o chiunque ci accompagni nelle nuove esperienze. Dalle variabili che influenzano i prezzi dei traslochi internazionali, a come calcolare in metri cubi il volume del proprio inventario, Sirelo ti offre tutto ciò di cui hai bisogno per essere pronto alla nuova avventura.

Bonne Chance!