Trasloco all’estero

10 step per organizzarlo alla perfezione

Trasferirsi all’estero, è spesso dispendioso, sia per i prezzi di un trasloco internazionale, che per le energie ed il tempo richiesto. Ecco perché abbiamo pensato di elaborare una guida completa per organizzare il tuo trasloco all’estero senza stress.

Ricevi 5 preventive gratuiti
Inzia a risparmiare da oggi!

1. Ottieni informazioni sulla destinazione

Giocare d’anticipo è fondamentale. L’ideale è iniziare a pianificare, se possibile, con almeno qualche mese d’anticipo. La prima cosa da fare è informarsi sulla destinazione internazionale del trasloco. Cerca informazioni sulle politiche d’immigrazione, quali sono i documenti ed i requisiti fondamentali per tutta la famiglia. Pianificare in anticipo renderà il processo più semplice. Se ti stai preparando ad un trasloco in Italia, potrai consultare la nostra guida su come organizzare il tuo trasloco nazionale.

2. Predisponi tutta la documentazione

I documenti necessari possono variare in base alla destinazione. A prescindere da quale sia la meta, ci sono alcuni documenti che torneranno utili ovunque, e che sarà meglio assicurarsi di avere con sé in vista del trasloco:

  • Passaporti e documenti d’identità.
  • Visti, permessi di soggiorno o lavorativi ( se disponibili).
  • Certificati di nascita.
  • Certificato di matrimonio.
  • Certificazioni scolastiche ed accademiche.
  • Certificati medici.

Altra documentazione potrebbe essere richiesta, come già detto, a seconda di qual è la destinazione. Ricorda di controllare on-line, sui siti pubblici governativi, quali sono tutti i documenti necessari per te e tutta la famiglia.

3. Burocrazia di un trasloco all’estero

Quando si decide di traslocare, ci sono degli aspetti burocratici a cui fare attenzione. Ci sono tre segnalazioni principali, da effettuarsi:

  1. All’ufficio anagrafe comunale: per segnalare il cambio residenza di tutta la famiglia.
  2. Ufficio TARSU ( addetto ai rifiuti) per non pagare più l’imposta.
  3. All’ufficio postale, richiedendo eventualmente di reindirizzare la posta ad un nuovo indirizzo.

trasloco estero

4. Informati su scuole, e mondo del lavoro

Rendere il processo di trasloco più semplice ai propri figli, è sicuramente un desiderio di ogni genitore. Ecco perché sarà importante avere tutti i riferimenti, le informazioni, e la documentazione predisposta, per l’iscrizione al sistema scolastico nel paese di destinazione. Spesso sarà necessario presentare dei certificati che attestino qual è il livello scolastico raggiunto in Italia.
Un’altra cosa molto utile potrebbe essere iniziare a studiare la nuova lingua già in Italia, così da accorciare le tempistiche di integrazione. Lo studio della lingua è inoltre un vantaggio per inserirsi più facilmente nel mondo del lavoro.

5. Fisco, Pensione e assistenza sanitaria

Assicurati di reperire informazioni sulla situazione fiscale nel paese di destinazione. Potrebbe essere utile richiedere una consulenza ad un commercialista per sapere come procedere in base ad ogni situazione.
Per chi riceve una pensione INPS, sarà bene consultare la pagina web dedicata al trasferimento della residenza.
Infine, per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, ricorda che non tutti i paesi forniscono assistenza medica gratuita, ed in moltissimi paesi, è obbligatorio sottoscrivere delle assicurazioni sanitarie private. Un ottimo punto di partenza potrebbe essere richiedere dei preventivi gratuiti per coperture assicurative.

trasloco all'estero- assicurazione medica

6. Fissa una data per la partenza

Tieni in considerazione le disponibilità del nuovo appartamento, e l’eventuale necessità di utilizzare un magazzino  per la tua merce( consulta la guida sui traslochi con deposito merce per saperne di più). Richiedi permessi lavorativi per la data scelta, così da avere tutto il tempo a disposizione.

7. Disattiva le utenze

Stabilita la data, potrai procedere tranquillamente a disattivare le utenze. È quasi sempre possibile scegliere una data specifica per la disattivazione, così da avere tutto il necessario fino all’ultimo giorno. Se ti interessa approfondire l’argomento, abbiamo a disposizione per te una pagina molto utile, dedicata alla disattivazione e cambio utenze.

8. Calcola il volume del tuo trasloco

Predisposti i documenti, ed ottenute tutte le informazioni, si passa alla fase un po’ più operativa del trasloco. È importante a questo punto avere un’idea concreta di quale sia il volume esatto degli oggetti che dovrai traslocare. Grazie a Sirelo questo processo è semplicissimo, ed a portata di pochi click:

Abbiamo suddiviso gli oggetti più comuni in base alle stanze in cui si trovano solitamente. Ti basterà quindi selezionare quello che vorrai trasportare, ed alla fine otterrai il risultato in metri cubi. Facile e veloce!

9. Richiedi e confronta preventivi di trasloco all’estero

Ora che hai un’idea di quale sia il volume del tuo trasloco, ottenere dei preventivi precisi sarà più semplice. Il nostro consiglio è di richiedere un preventivo a quante più ditte possibile, così da poter confrontare non soltanto i prezzi, ma anche i servizi offerti da ogni ditta, e scegliere quella adatta alle tue esigenze. Anche per questa fase, Sirelo ti potrà essere d’aiuto! Compila il modulo riportato di seguito, per richiedere in pochi passi fino a 5 preventivi per il tuo trasloco internazionale.

10. Prepara valigie e scatoloni

Ottenuti i preventivi e scelta la ditta, non ti resterà che reperire tutto il necessario, e procedere ad organizzare il tuo inventario. Ecco una lista delle ultime cose da fare prima della partenza:

  • Recupera scatole e scatoloni per il trasloco.
  • Assicurati di avere tutti i materiali per mettere al sicuro i tuoi oggetti. Per saperne di più, consulta la nostra pagina dedicata all’imballaggio in vista di un trasloco.
  • Usa etichette per segnalare oggetti fragili, dividerli per categorie, e creare un inventario.
  • Metti da parte i documenti ed altri oggetti che ti serviranno per il viaggio.
  • Ripulisci l’appartamento.

Un trasloco organizzato e senza stress!

Con questi consigli, e con il giusto tempo d’anticipo, il tuo trasloco all’estero dovrebbe procedere senza intoppi.