Trasloco in Germania

Il paese più ricco in Europa e quarto al mondo per PIL: bastano queste due caratteristiche a rendere il trasloco in Germania il desiderio della maggior parte degli italiani. Se state programmando di trasferirvi in questa terra delle opportunità, qui di seguito troverete una serie di informazioni dettagliate che potrebbero fare al caso vostro. Inoltre, cooperiamo con varie aziende di trasloco che operano in territorio tedesco e che sono in grado di fornirvi un preventivo accurato circa il costo di un trasloco. Qui sotto sono elencati i punti salienti trattati qui su Sirelo:

Traslocare in Germania

La Germania fa parte dell’Unione Europea, pertanto gli italiani che decidono di trasferirsi in terra tedesca non necessitano di documenti o permessi particolari. Tuttavia, se avete deciso di stabilirvi in Germania per un periodo superiore ai tre mesi, dovete registrarvi presso l’Ufficio Anagrafe (Buergeramt) del Comune in cui avete traslocato. La registrazione (chiamata Anmeldung) è necessaria se avete intenzione di lavorare o studiare nel Paese, e può essere effettuata solo una volta trovato un alloggio sicuro. Pertanto, se al momento del trasloco in Germania non avete ancora una casa, ponetevi come priorità quella di trovarla entro tre mesi: una volta ottenuta una sistemazione, avete due settimane di tempo per presentarvi all’Ufficio Anagrafe.

Infatti, documento essenziale per la registrazione è il contratto di affitto, seguito dal modulo di registrazione e dalla carta d’identità e/o passaporto. In questo link potrete non solo scaricare online il modulo di registrazione, ma anche trovare alcuni informazioni utili, ad esempio come trovare il Buergeramt della vostra città e prendere appuntamento.

Trasferimento in Germania: in cifre

Il costo di un trasloco in Germania può variare sensibilmente in quanto sono tanti i fattori che devono essere presi in considerazione: la distanza tra il luogo di origine e la destinazione, il quantitativo di oggetti da spostare, la difficoltà di spostamento dei mobili più ingombranti, la richiesta di manodopera per le operazioni di imballaggio e di montaggio e smontaggio.

Ad esempio, nel caso in cui si necessiti di un trasloco medio che include i servizi di montaggio e smontaggio dei mobili con l’impiego di almeno tre addetti e il relativo stivaggio, il costo può aggirarsi in media attorno ai 1500 € – 2000 €. Nel caso in cui la ditta di traslochi riscontri una certa difficoltà nello spostare i mobili, tale da rendere necessario l’impiego di una piattaforma elevatrice e l’occupazione di suolo pubblico, considerate un incremento di spesa che va ad aggiungersi alla cifra indicata poc’anzi, pari approssimativamente a 250 €.

Naturalmente, per un trasloco completo secondo la formula “chiavi in mano”, in cui sono inclusi anche i servizi dell’idraulico e dell’elettricista, bisogna invece disporre di un budget che superi i 1000 €.

Risparmia il 40% sul tuo trasloco!
Richiedi 5 preventivi gratis

Suggerimenti per un trasloco in Germania a prezzi contenuti

L’opzione più economica è senz’altro quella rappresentata dal trasloco fai da te, il cui prezzo si aggira intorno ai 400 €. Se optate per questa soluzione, però, considerate che non solo dovete dedicare tempo e attenzione alle varie fasi del trasloco, ma anche tenere conto di un aspetto non trascurabile: il peso del furgone che noleggiate. Infatti, è bene ricordare che passando la frontiera con la Svizzera o con l’Austria il mezzo può essere sottoposto a controllo del peso, e fermato al confine se non conforme ai limiti imposti in tal senso. Occorre dunque informarsi molto bene sulla normativa prima di procedere ad un trasloco fai da te. Per questo, si consiglia caldamente di appoggiarsi ad una ditta di traslochi che invece ha estrema familiarità con questo tipo di regolamenti.

Un altro espediente che può aiutare a contenere i costi di un trasloco in Germania è rappresentato dalla formula del groupage, offerto da diverse aziende specializzate in traslochi internazionali. Consiste in raggruppare più lavorazioni nella stessa tratta, oppure fare in modo di avere un cliente che parte da entrambi i luoghi interessati in senso inverso, in modo da avere i camion pieni sia all’andata che al ritorno.

trasloco ad Amburgo

Emigrare in Germania: lista delle cose da fare

  • Assicurazione sanitaria: stipulare un’assicurazione sanitaria in Germania è obbligatorio, quindi averne una comporta poi la successiva restituzione di tutti gli arretrati non versati nel periodo in cui non si era assicurati. In Germania esistono due tipi di copertura sanitaria: la cassa malattia pubblica (gesetzliche Krankenkasse) e una stipula tramite assicurazione privata (Krankenkversicherung). La differenza sostanziale tra i due tipi di assicurazione è data dall’importo da versare: mentre per quanto riguarda la Krankenkasse è previsto un importo fisso da pagare (qui è consultabile il link dell’importo che è necessario pagare a partire dal 2016), nel caso della Krankenkversicherung il suo costo è stabilito in base ad altri parametri quali l’età, il sesso, le condizioni di salute del cliente, indipendentemente dalla sua situazione economica. E’ importante inoltre tenere presente che vi sono alcune specifiche categorie lavorative che devono obbligatoriamente stipulare un’assicurazione pubblica e non possono scegliere tra le due tipologie. Clicca qui per ulteriori informazioni
  • Medico di famiglia: una volta ottenuta l’assicurazione sanitaria, occorre scegliere un medico di famiglia. Considerate che il medico di famiglia, così come il pediatra, fa parte della categoria dei medici generici. Può essere scelto indipendentemente dall’assicurazione sanitaria, tuttavia è meglio affidarsi ad uno che sia effettivamente convenzionato con la sanità pubblica: infatti, vi sono alcuni medici che trattano solo pazienti provvisti di assicurazione privata (per approfondire)
  • Riconoscimento dei titoli di studio: da includere tra le operazioni di trasloco in Germania vi è la conversione dei propri titoli di studio, in modo che vengano riconosciuti e accettati sia dalle scuole e dalle università, che in ambito lavorativo. In Germania, materie quali istruzione e formazione professionale sono di competenza delle singole regioni (Bundesländer) pertanto la normativa può variare da un Bundesländ all’altro. Qui potete trovare informazioni più approfondite circa i procedimenti necessari per la conversione di diplomi di maturità, titoli universitari e di titoli professionali.
  • Banca: aprire un conto corrente bancario è un altro passo verso la stabilità quando si opta per un trasloco in Germania. I documenti necessari per questa operazione sono la carta d’identità e una prova di domicilio in terra tedesca. Per questo, prima di procedere all’apertura di un conto, è necessario quanto prima trovare un alloggio e disbrigare tutte le formalità inerenti ad esso (vedi sopra). In Germania esistono due tipi di conto: il Girokonto, la forma di conto corrente più diffusa, e il conto di risparmio (Sparbuch). Tuttavia, occorre fare una precisazione: il conto di risparmio non può sostituire un conto corrente se si ha bisogno di servizi come trasferimenti o addebiti diretti. Per ulteriori informazioni
  • Tassazione: il sistema fiscale tedesco si articola su tre livelli che rispecchiano l’organizzazione statale tedesca: tasse federali, tasse regionali e tasse comunali. Le persone fisiche residenti sono tassate su tutti i redditi, e sono suddivise in categorie a seconda della loro condizione familiare e della presenza di più redditi nello stesso nucleo familiare. Ciascun contribuente ha inoltre diritto ad un’esenzione di imposta per i primi 8.652 €. In questo link troverete maggiori dettagli sul sistema fiscale dello Stato.

trasferirsi in Germania

Sul trasferimento di animali domestici: cosa sapere

In quanto parte dell’Unione Europea, la Germania aderisce alla rigida normativa comunitaria vigente per il trasloco dei vostri amici a quattro zampe. Pertanto, se intendete traslocare con gatto o cane al seguito, questi sono i vari passi da compiere:

  • Far inserire un chip sottocutaneo dal proprio veterinario di fiducia, se l’animale non ne ha uno.
  • Una volta inserito il chip, provvedere a far vaccinare il proprio animale domestico contro la rabbia. Se la vaccinazione è stata fatta già in precedenza, deve essere rifatta, in quanto sul certificato di vaccinazione deve risultare che il veterinario ha proceduto alla vaccinazione solo dopo l’identificazione dell’animale tramite il micro-chip.
  • Analisi del sangue che attesti che l’animale ha raggiunto il limite minimo necessario di anticorpi.
  • Presentare la documentazione attestante le tre precedenti fasi alla ASL per ottenere il Passaporto Europeo, fondamentale per la circolazione degli animali negli Stati dell’Unione. Portare con sé il proprio animale domestico per un ulteriore controllo del microchip.
  • Tra 48 e 24 ore prima dell’ingresso nell’altro Stato, sottoporre il proprio animale ad un trattamento contro pulci e zecche.

Una delle compagnie aeree tedesche più note, la Lufthansa, prevede il trasporto degli animali domestici a bordo, disciplinato da delle specifiche regole.

Nei treni tedeschi, il trasporto dei cani di piccola taglia è gratuito. I cani di taglia grande devono viaggiare muniti di museruola e al guinzaglio. Nei viaggi internazionali, per gli animali viene chiesto di pagare l’equivalente del biglietto di seconda classe ridotto per bambini.

Tuttavia, è caldamente consigliato rivolgersi alle aziende specializzate nel trasporto su territorio internazionale di animali domestici, in quanto informate nel dettaglio sul complesso regolamento vigente.

Costo della vita: differenze tra le città più popolari

In generale, il costo della vita in Germania non è molto elevato, anzi i prodotti di largo consumo risultano circa il 10 % più economici rispetto che in Italia. Inoltre, gli stipendi sono in media più alti, e conferiscono al consumatore un maggiore potere d’acquisto. Tenete presente però che i costi dell’assicurazione sanitaria e dei mezzi pubblici sono piuttosto salati. Quindi, in realtà, il costo della vita varia a seconda delle proprie esigenze personali. La tabella qui di seguito mette a confronto le principali città tedesche ed i loro rispettivi costi medi, la qualità della vita e la sicurezza:

affitto mensilecosto della vitastipendioqualità della vitasicurezzatrasporti
Berlino430 €865 €1390 €BuonaBuona1,2 €
Amburgo480 €945 €1460 €EccellenteBuona1,7 €
Monaco480 €850 €989 €EccellenteBuona2,2 €
Colonia360 €560 €1498 €EccellenteEccellente1,60 €

Fonte: www.cambiarevita.eu

Chiedete un preventivo

State programmando un trasloco in Germania? Qui potete richiedere un preventivo gratuitamente e senza impegni: vi occorreranno solo un minuto o due. Entro breve tempo, riceverai fino a 5 preventivi da parte di aziende di traslochi che operano in ambito internazionale.