Imballaggio in vista di un trasloco

Materiali, costi e consigli

Scopri come scegliere i materiali giusti per l’imballaggio del tuo inventario in vista di un trasloco, e consulta i consigli degli esperti su come imballare ogni tipologia di oggetto. Di certo vorrai assicurarti che i tuoi mobili arrivino a destinazione sani e salvi, e grazie alla guida di Sirelo questa preoccupazione verrà subito eliminata!

Ricevi 5 preventivi gratuiti
Inzia a risparmiare da oggi!

Materiali da imballaggio necessari: tipologie e prezzi

Andiamo subito a vedere quali sono le varie tipologie di materiali da imballaggio per il trasloco. Iniziamo con il darti delle informazioni riguardo ai loro prezzi per poi proseguire su dei consigli su dove reperire tali materiali, e soprattutto su che tipo di mobili usarli.

Vedrai che dopo aver consultato questa pagina sarai un vero esperto, e potrai assiucrarti che i tuoi mobili arrivino sani e salvi a destinazione!

Pluriball ( Millebolle)

Per le dimensioni standard, che vanno da 1 a 1,5 metri di larghezza, per 5/10 metri di lunghezza, il prezzo varia da 9 a 15€.

Fogli/sacchetti di schiuma antiurto

Reperibili in varie dimensioni, a partire solitamente da 25×30 centimetri, sono venduti a stock da 50, 100, o 200 pezzi, ad un costo che si aggira tra i 0,10€ e 0,15€ ciascuno.

Patatine di polistirolo

Sono vendute in sacchi di varie dimensioni, per confezioni da 0,1 metri cubi, ad un costo compreso tra 10 e 15€.

Pellicola Estensibile

Le dimensioni dei rotoli variano solitamente tra 0,5 e 1 metro di larghezza, con lunghezza maggiore di 100 metri. Il prezzo si aggira tra 5 e 10€ per rotolo.

applicazione di pellicola estendibile imballaggio trasloco

Alternative ecologiche per imballaggio

I materiali da imballaggio riportati in precedenza sono solitamente disponibili in plastica, e non sempre in versioni  biodegradabili. Ecco perché è bene sapere quali siano le alternative eco-friendly dei materiali da imballaggio:

ImballaggioAlternativa ECO
PluriballCarta riciclata + Cartone ondulato
Pellicola estensibilePellicola biodegradabile
Sacchetti antiurtoCarta riciclata + Cartone ondulato
Patatine di polistiroloPatatine di polistirolo biodegradabile

Lo sapevi? 🤓: I tempi di degradazione della plastica vanno dai 10 ai 13 anni. Di certo, il costo delle alternative ecologiche ai materiali di imballaggio è in media leggermente più alto, ma è decisamente la scelta migliore per noi e il nostro pianeta!

Dove reperire il materiale da imballaggio

Tutti i materiali sopra citati sono disponibili:

  1. On-line, su siti di e-commerce come Amazon, o su siti specializzati come Rajapack, o Leroy Merlin.
  2. Presso qualsiasi negozio di bricolage o articoli per la casa.
  3. Carta riciclata e cartone ondulato, possono inoltre essere reperiti presso le cartolerie più assortite.
  4. Richiedendo i materiali a delle ditte di traslochi.

Il nostro consiglio 😉: Chiedi subito alla tua ditta di traslochi se metteranno a tua disposizione dei materiali. Come trovare i traslocatori che fanno al caso tuo? Confrontando fino a 5 preventivi gratuiti ottenuti su Sirelo!

Quali sono i traslocatori con la migliore offerta? Con Sirelo scoprirlo è semplicissimo!
Seleziona la quantità di oggetti che vuoi traslocare e riceverai fino a 5 preventivi gratuiti!

Come imballare: categorie di oggetti

Adesso che abbiamo scoperto di cosa avremo bisogno, andiamo insieme a scoprire come imballare le varie tipologie di oggetto in vista di un trasloco in base alla categoria.

Mobili, elettrodomestici ed oggetti ingombranti

  • Smonta tutto ciò che è smontabile per ottimizzare lo spazio.
  • Imballa ogni spigolo ed ogni angolo, per prevenire danni sia alla mobilia che agli oggetti che saranno conservati nelle vicinanze.
  • Per sportelli, cassetti o mensole, utilizza del materiale extra, assieme a del nastro adesivo, in modo da evitarne il movimento.
  • Per mobili antichi o di valore, avvolgi le superfici laterali e frontali con della pellicola o della carta, così da evitare graffi.

Elettronica

  • Per tutti i televisori ed altri oggetti di elettronica, l’ideale è utilizzare le confezioni originali. Ritrovarsi con componenti danneggiate, comporterà spesso il decadere dei servizi di garanzia. Se non disponibili, assicuratevi che qualsiasi display o schermo sia posizionato correttamente così da minimizzarne il movimento, e abbia sufficiente protezione per urti.
  • Per chi dovesse effettuare un trasloco servendosi dei servizi di una ditta, è consigliabile scattare delle fotografie della merce prima che questa sia imballata e inscatolata, così da essere tutelati in caso di danneggiamenti.

Indumenti e biancheria

  • Biancheria ed indumenti sono solitamente molto voluminosi ma non eccessivamente pesanti. Potranno essere quindi conservati con l’ accortezza di essere puliti e ben piegati, ed utilizzando scatole resistenti potranno anche essere pressati.
  • Se gli oggetti dovessero rimanere in scatole per il medio lungo termine, è consigliabile aggiungere anti-tarme per qualsiasi evenienza.

Bicchieri, piatti ed oggetti fragili

  • Avvolgi tutti gli oggetti delicati come piatti bicchieri e vasellame con del pluriball, o carta da imballo. Scelta la scatola, utilizza del pluriball o del cartone ondulato per creare una base che attutisca i colpi, ed inizia ad inscatolare gli oggetti imballati.
  • L’ideale è posizionare i piatti verticalmente ( come su uno scolapiatti), ed i bicchieri orizzontalmente, specialmente se le apposite scatole con le pareti dovessero essere difficili da reperire.
  • Riempi gli spazi vuoti, e crea un’altra copertura identica a quella utilizzata per la base, per la parte superiore.

imballaggio di piatti per il trasloco

I consigli degli esperti

Per fornire una panoramica completa su tutto quello che c’è da sapere sull’imballaggio in vista di un trasloco, ecco 6 consigli pratici, utili a rendere questa fase del tuo trasloco priva di stress:

  1. Organizza il tuo trasloco in anticipo: consulta la nostra guida su come organizzare un trasloco per approfondire.
  2. Usa imballaggi di dimensioni adeguate: evita parti scoperte, o di utilizzare troppo imballaggio per piccoli oggetti.
  3. Assicurati che tutte le scatole siano ben riempite, ci raccomandiamo, niente spazi vuoti!
  4. Scatta foto agli oggetti prima dell’imballaggio:Per tutelarti in caso di danneggiamento durante il trasporto.
  5. Utilizza etichette e crea un inventario, sarà più facile recuperare le cose che ti serviranno subito dopo il trasloco, e poi riordinare.
  6. Richiedi il supporto dei traslocatori per elettrodomestici e mobili ingombranti: con apposite attrezzature e materiali per imballaggio specifici, ti risparmieranno la parte più difficile dell’ imballaggio.

Ultima raccomandazione: questa pagina si dedica principalmente ai materiali di imballaggio, una volta assicurati, i tuoi averi andranno inscatolati, come? Dai un’occhio qui:

Devi inscatolare? Scopri come!
Raccogli tutto quello che ti servirà sapere su scatole e scatoloni per il trasloco nella nostra guida sullo scatolame dalla A alla Z 😉!
Voglio saperne di più

Un passo in più verso il tuo trasloco!

Ora che hai tutte le informazioni a disposizione su come imballare i tuoi oggetti, hai fatto un passo in avanti verso l’organizzazione del tuo trasloco. Buona Fortuna!