Trasloco in Australia

In questo articolo ti consigliamo come organizzare al meglio un trasloco in Australia, indicandoti i prezzi di un trasloco dall’Italia all’Australia, informandoti sui tipi di visto necessari al trasferimento in Australia e specificando le 5 cose che dovrai fare prima e una volta arrivato in Australia.

Prezzo di un trasloco in Australia

Il costo di un trasloco in Australia può variare sensibilmente, in quanto dipende dal volume del tuo trasloco (calcolalo con la nostra calcolatrice per volume traslochi) e dalla distanza in km. Qui, a livello puramente indicativo, si considera il trasferimento di alcuni pacchi e mobili, di un monolocale e di un trilocale da Roma a Sydney, via mare o via aerea. 

Tipo di traslocoVia mareVia aerea
Alcuni pacchi e mobili 7700 € – 10300 € / 6 -8 settimane                                  –
Monolocale 3300 € – 4500 € / 8 – 11 settimane 8500 € – 11500 € / 8 – 10 giorni
Trilocale 1500 € – 2100 € / 8 – 11 settimane 3200 € – 4400 € / 8 – 10 giorni

Ottieni maggiori informazioni sul prezzo di traslochi internazionali. Segui inoltre i nostri 5 consigli per organizzare un trasloco internazionale al meglio.

Clicca sul link se invece desideri avere informazioni su container per trasporti internazionali.

Visto in Australia

Tipi di Visto

In quanto Paese extraeuropeo, per accedere in Australia come turista, studente o lavoratore occorre richiedere un visto (in inglese VISA). Ve ne sono diverse tipologie a seconda dell’età, del Paese d’origine, dei motivi e degli obiettivi. I visti più popolari e più richiesti sono:

  • Touristic VISA: il visto turistico valido sino a 3 mesi
  • Student VISA: il visto studentesco, che copre tutto il periodo di studi
  • Working Holiday VISA: è il tipo di visto più popolare, in quanto non richiede requisiti particolari, se non avere un’età compresa tra i 18 e i 31 anni e far parte del Paese a cui l’Australia estende questo tipo di visto, e l’Italia è tra questi. Consente di lavorare e di soggiornare per 12 mesi. Ci sono vari visti lavorativi a seconda dell’età, delle qualifiche, del tipo di lavoro e dell’esperienza in ambito lavorativo. La loro durata è di minimo 4 anni, in alcuni casi può avere anche validità permanente.

Come ottenerli

Prima di poter richiedere un Visto è necessario crearsi un IMMIAccount fornendo le proprie informazioni personali, una mail ed i dettagli del passaporto. Una volta ottenuto l’account, il sito mette a disposizione uno strumento chiamato VISA finder che consente di trovare rapidamente la tipologia di visto più adatta alle vostre esigenze.

Qui potete trovare maggiori informazioni circa i tipi di visti ed i loro rispettivi costi. Tuttavia, tenete presente che questo Paese è molto esigente in materia di immigrazione, pertanto occorre informarsi bene ed approfonditamente prima di organizzare il vostro trasloco in Australia. Vi consigliamo inoltre di consultare anche il sito del Governo Australiano e quello dell’Ambasciata Australiana a Roma.

Dogana australiana

5 cose da fare prima di traslocare in Australia

  1. Lista dei beni trasportati: Assicurati di preparare una lista dettagliata in inglese di tutti i beni che traslochi in Australia. Ti consigliamo di indicare su ogni pacco il contenuto di esso, tenendo a mente che è proibito trasportare in Australia alimentari, piante, pornografia, prodotti di origine animale (avorio, pelli, piume ,conchiglie) e apparati ricetrasmittenti
  2. Compila B534: Il modulo B534 è il documento relativo agli effetti personali non accompagnati, cioè quei beni che traslochi in Australia ma che non porti in aereo con te. Compilando questo modulo permetterai alla ditta di trasloco da te scelta di otre passare la dogana senza alcun problema. 
  3. Modulo “incoming passengers card”: L’ incoming passenger card è invece il documento relativo agli effetti personali da te accompagnati. Ti verrà consegnato sull’aereo prima dell’atterraggio in aeroporto, e dovrai indicare se stai trasportando materiale organico (come cibo, droga, piante, semi ecc.), di cui può essere vietato l’ingresso in Australia.
  4. Fotocopia pagine passaporto: È necessario fotocopiare tutte le pagine del tuo passaporto in quanto verranno chieste alla dogana.
  5. Assicurazione di viaggio: Provvedere a una valida copertura assicurativa in caso di imprevisti durante il viaggio è un requisito minimo per poterti rilassare durante il viaggio. La maggior parte delle stipule proposte dalle compagnie assicurative di viaggio ti offrono la copertura mentre sei in viaggio, fino al raggiungimento della destinazione finale e alcune offrono anche la possibilità di prolungarne la durata ancora per qualche giorno dal tuo arrivo a destinazione.

traslocare in Australia

Trasferirsi in Australia

5 cose da fare appena arrivati in Australia

  1. Assicurazione sanitaria: in Australia vige un sistema sanitario universale chiamato “Medicare”. Possono beneficiare dei trattamenti della Medicare tutti gli immigrati il cui Paese d’origine abbia sottoscritto un accordo di reciproca assistenza sanitaria con l’Australia, e l’Italia è tra questi. Per accedere al sistema Medicare, è necessario registrarsi al Medicare Service Center presentando il passaporto, il visto e il tesserino sanitario italiano. Otterrai un numero provvisorio, a cui segue dopo dieci giorni la consegna via posta della tessera definitiva. L’iscrizione al Medicare ha validità di sei mesi dal momento di ingresso nel Paese, non dal momento dell’iscrizione. E’ bene tenere presente però che la Medicare non copre alcuni trattamenti specifici e che per alcune categorie di immigrati è comunque obbligatorio affiancare alla Medicare la stipula di un’assicurazione sanitaria.
  2. Apri un conto in Banca:  aprire un conto corrente in Australia non è un’operazione eccessivamente complessa. Se aprite un conto corrente entro sei settimane dal vostro arrivo, sono sufficienti il passaporto e un qualsiasi indirizzo di recapito, anche se non si tratta della vostra dimora fissa. Nella scelta della banca, tenete presente che non tutte sono presenti capillarmente sul territorio, pertanto se durante la vostra permanenza in Australia avete intenzione di spostarvi molto, scegliete la banca più diffusa. Se siete in cerca di informazioni più dettagliate circa il sistema bancario e volete una lista delle banche più note, questo sito fa al caso vostro.
  3. Tax File Number (TFN): Una delle prime cose da fare quando si arriva in Australia è richiedere il TFN, un codice numerico identificativo necessario per poter lavorare in Australia. Si richiede sul sito ATO ed è completamente gratuito. Una volta completata la richiesta viene spedito, entro 28 giorni, all’indirizzo fornito in fase di registrazione. Il Tax File Number viene assegnato una sola volta e quindi rimane invariato per tutta la vita.
  4. Riconoscimento dei titoli di studio: per poter iniziare o continuare i propri studi a qualsiasi livello, oppure trovare lavoro, occorre che i propri titoli e qualifiche conseguite in Italia siano conformi al sistema australiano. I criteri di accettazione di titoli e qualifiche si basa sul livello di conoscenza dell’inglese e sulla specificità del titolo di studi o del lavoro da svolgere. Non esiste tuttavia una regola specifica e si consiglia pertanto di informarsi molto bene presso il sito del CIMEA (Centro di Informazione sulla Mobilità e le Equivalenze Accademiche) e sul sito dell’Ambasciata Australiana a Roma.
  5. AIRE: per tutti gli italiani che vivono stabilmente in territorio straniero da più di un anno, specialmente se fuori Europa, è obbligatoria l’iscrizione all’anagrafe degli italiani all’Estero. Trovate ulteriori dettagli sul sito del Consolato Generale d’Italia con sede a Melbourne.

Chiedi un preventivo gratis

Chiedi un preventivo e confronta le varie offerte proposte dal nostro servizio. Porterà via solo un minuto o due del tuo tempo ed in tempi celeri riceverai fino a 5 preventivi da parte di ditte che operano nell’ambito del trasloco internazionale. Segui i nostri consigli sulle cose importanti da considerare quando si richiede un preventivo.