Trasloco e trasporto arredi

Informazioni, consigli e preventivi

Quando organizzi un trasloco, una delle fasi più importanti, delicate e complesse è senz’altro rappresentata dal trasloco e trasporto arredi nella nuova abitazione. Per questo motivo, occorre valutare con attenzione tutte le opzioni possibili, ovvero il fai da te, il servizio offerto da uno spedizioniere ed infine quello tutto incluso della ditta specializzata nel trasloco, in modo da scegliere quella che meglio si adatta alle tue esigenze personali. Su questa pagina trovi tutte le informazioni che ti servono per poter operare una scelta tra le varie alternative. Se, tra le varie possibilità, stai pensando di rivolgerti ad un’azienda di traslochi e vuoi sapere con esattezza quanto ti viene a costare, chiedi un preventivo attraverso il nostro servizio gratuito.

Ricevi 5 preventive gratuiti
Inzia a risparmiare da oggi!

Spostamento dei mobili fai da te: gli accorgimenti da adottare

Questa soluzione è la più difficile e stressante da perseguire per quanto riguarda il trasloco e trasporto arredi. Infatti, ti devi occupare personalmente di ogni aspetto, dallo smontaggio sino al rimontaggio e riposizionamento nella nuova casa. Qui di seguito vi è la lista delle varie fasi da seguire, a cui sono associati una serie di consigli che vi torneranno utili:

  • Smontaggio: separa con cura tutte le parti di cui è composto il mobile, come cassetti, ante, mensole, fianchi, fondi, etc. Il rischio che si corre maggiormente in questa fase è quello di non ricordarsi la posizione originaria dei vari pezzi al momento del rimontaggio. Per questo è consigliabile applicare dei piccoli adesivi numerati con lo stesso numero sulla parte di mobile corrispondente. Assicurati di mettere da parte in varie bustine di plastica le viti e le cerniere dei vari mobili, attaccandole ai rispettivi mobili a cui appartengono.
  • Imballaggio: procurati dei fogli di pluriball, la plastica con bollicine, e usala per avvolgere i mobili. Crea più strati e tra l’uno e l’altro posiziona dei fogli di polistirolo che possa ammortizzare gli scossoni che possono avvenire durante il trasloco. Se stai imballando dei mobili che non necessitano di smontaggio, assicura con del nastro adesivo per carrozzieri i cassetti e le ante, in modo da prevenirne l’apertura. Per ulteriori approfondimenti su questa fase in particolare, consulta il link.
  • Trasporto: in caso di mobili non smontati e da caricare interi, bisogna innanzitutto controllare che passino agevolmente attraverso le porte e lungo i corridoi e scale. Posiziona poi alla base degli arredi un tappeto o un panno abbastanza grande, in modo da spostarli facendoli scivolare. E’ il sistema più sicuro per salvaguardare la mobilia e al tempo stesso evitare di farsi male. Soprattutto nel caso in cui la distanza non sia eccessiva, puoi noleggiare un furgone per trasportare i tuoi beni a destinazione.

Tuttavia, tieni presente che occupandoti di tutto rischi che i mobili subiscano dei danni irreversibili e che ciò si traduca in un danno economico magari più costoso del trasloco stesso. Ciò vale soprattutto se i mobili in questione sono realizzati con tecnologie sofisticate o sono d’antiquariato. Per questo per il trasloco e trasporto degli arredi è meglio rivolgersi ad una ditta specializzata.

In sintesi: pro e contro del fai da te

Pro:

  • Economico
  • Puoi effettuarlo in qualsiasi momento
  • Puoi realizzarlo esattamente come desideri in quanto sei tu ad occuparti di ogni operazione

Contro:

  • Richiede tutta la tua attenzione e molto del tuo tempo.
  • Faticoso.
  • Se l’imballaggio e il montaggio e smontaggio mobili non sono eseguiti a regola d’arte, rischi di danneggiare la mobilia.
  • Trasportare i mobili, soprattutto quelli di grosse dimensioni, è molto complicato e si rischia di romperli, oltre che riportare lesioni fisiche a causa dello sforzo.

Spedizione dei mobili: a cosa prestare attenzione

La spedizione è una soluzione di compromesso, in quanto lo spedizioniere si occupa di trasportare i mobili da un luogo all’altro, lasciando a te lo smontaggio, l’imballaggio, il rimontaggio dei mobili e il riposizionamento degli stessi nel nuovo alloggio. Accertati innanzitutto di affidare questo incarico ad un’azienda qualificata che vanti dei professionisti nel settore e che ti offra anche la possibilità di seguire online lo stato della spedizione ad ogni tappa. Successivamente, fai in modo che il peso del tuo carico rispetti i limiti stabiliti dalla ditta di spedizione scelta: infatti, generalmente, queste aziende non possono trasportare beni che nel loro complesso superino un certo peso. Nel caso in cui questo avvenga, è meglio rivolgersi ad una ditta di traslochi.

Per evitare che gli arredi subiscano danni durante la tratta, cerca di realizzare un imballaggio resistente e sicuro, proteggendo soprattutto gli spigoli. Prima però metti da parte il loro contenuto, estrai i cassetti nel caso ve ne siano e crea per essi un imballaggio a parte. Lo stesso vale per le gambe dei tavoli. Occorre inoltre fornire allo spedizioniere una serie di dettagli sui vostri beni: consistenza, fragilità e quantità dei colli, la tua disponibilità per la movimentazione eventuali limitazioni di accesso per il carico e scarico del mobilio.

Infine, ricordati che in generale il costo della spedizione viene determinato in base al peso tassabile (che è superiore al peso reale), cioè sul rapporto peso/volume che nel trasporto su strada equivale al rapporto 1:300. In altre parole, il peso tassabile corrisponde a 300 kg di peso su ogni metro cubo di merce.

Risparmia il 40% sul tuo trasloco!
Richiedi 5 preventivi gratis

Ricapitolando: gli elementi a favore e a sfavore della spedizione

Elementi a favore:

  • Lo spedizioniere si occupa per intero di tutta la logistica relativa al trasporto.
  • La cifra per la spedizione non è eccessivamente elevata.

Elementi a sfavore:

  • L’imballaggio, il montaggio e smontaggio mobili ed il riposizionamento nel nuovo alloggio sono una tua completa responsabilità.
  • Devi essere molto preciso nel rispettare tutti i requisiti richiesti dallo spedizioniere per quanto riguarda il peso e la consistenza dei tuoi beni, altrimenti corri il rischio che non accetti  l’incarico.
  • Non è possibile richiedere allo spedizioniere il trasloco di un intero appartamento.

Trasloco e trasporto arredi ad opera della ditta

Si tratta della scelta più costosa ma la più sicura in assoluto, in quanto è la ditta ad occuparsi con attenzione e professionalità di tutte le operazioni di trasloco e trasporto arredi, a partire dal sopralluogo a finire con il riposizionamento dei mobili dove preferisci. Va precisato inoltre che molte aziende di trasloco dispongono di una squadra di falegnami professionisti e offrono dunque un servizio di adattamento della mobilia, soprattutto nel caso in cui quest’ultima sia stata concepita in funzione della vecchia abitazione. E’ in genere il caso delle cucine, il cui prezzo di adattamento può variare anche a seconda dei materiali con cui sono state realizzate. Se vuoi approfondire questo aspetto, dai un’occhiata a questo link. Se invece sei in cerca di una ditta di traslochi che fornisca un servizio tutto incluso per il montaggio e lo smontaggio dei mobili, visita la nostra pagina dedicata alle aziende di trasloco che operano in tutta Italia.

Trasloco e trasporto arredi con la ditta di traslochi: vantaggi e svantaggi

Vantaggi:

  • Trasloco completo e personalizzato.
  • Imballaggio, montaggio e smontaggio e trasporto sono affidati a dei professionisti che garantiscono l’integrità del carico in ogni fase.
  • Offre anche una serie di interventi ulteriori, quale l’adattamento dei mobili, la pulizia dei locali e lo sgombero.
  • La merce è assicurata in caso di eventuali danni.

Svantaggi:

  • Costoso.
  • Tempistiche piuttosto lunghe.

Fai da te, spedizioniere e ditta di traslochi: cosa scegliere?

La scelta migliore per il trasloco e trasporto arredi dipende dalle vostre personali necessità. Il trasloco fai da te è apparentemente il più economico, ma tieni conto che eventuali errori dovuti alla vostra inesperienza potrebbero portare a danneggiare i vostri beni in modo grave. Inoltre, in questo caso i tuoi beni non sono assicurati in caso di qualsiasi danno che può eventualmente verificarsi durante il tragitto, cosa che invece puoi ottenere se ti affidi a dei professionisti. Richiedere i servizi di uno spedizioniere conviene nella misura in cui il carico è di piccola entità, e solo nel caso in cui sia in grado di occuparti di tutte le operazioni di imballaggio e montaggio e smontaggio, che richiedono una certa forza fisica oltre che una certa manualità. Se invece sei in cerca di un servizio completo che ti liberi da qualsiasi incombenza e renda il trasloco e trasporto arredi il più agevole possibile, la soluzione migliore è affidarsi ad un traslocatore. Se vuoi sapere con esattezza il costo di questa operazione, chiedi un preventivo. E’ facile, veloce e gratuito, ed in breve tempo riceverai fino a cinque preventivi da parte dei traslocatori della tua zona.