Trasloco a Londra

La meta più popolare tra gli italiani quando organizzano un trasloco in Inghilterra è proprio Londra, per i più svariati motivi: è una metropoli multiculturale e vivace, che offre moltissime opportunità lavorative e di crescita. Qui su Sirelo potete trovare tutto quello che avete bisogno di sapere sul trasloco a Londra: quanto costa trasferirsi, quale documentazione è necessaria per accedere nel Paese e per viverci, quali sono i quartieri più popolari, costo della vita e molto altro. Qui di seguito trovate una panoramica dei principali punti trattati su Sirelo:

Trasloco a Londra

Trasloco a Londra

Il primo passo da compiere per organizzare il vostro trasloco a Londra nel migliore dei modi è assicurarsi di avere tutti i documenti necessari per poter accedere ed in seguito rimanere nel Paese a breve o a lungo termine. E’ risaputo che nel 2016 l’Inghilterra ha votato per uscire dall’Unione Europea: questo significa che le leggi inerenti l’immigrazione, prima riguardanti solo i non Europei, potrebbero estendersi anche ai cittadini della UE. Tuttavia, questo importante aspetto è ancora oggetto di discussione, e ancora non è stata presa una decisione chiara in merito. In ogni caso, qualsiasi disposizione adottata entrerà in vigore dopo due anni. Al momento, gli unici documenti che vi occorrono per poter vivere e lavorare a Londra sono i seguenti:

  • Passaporto valido
  • NIN: è l’acronimo di National Insurance Number, ed è l’equivalente del codice fiscale italiano attribuito all’individuo. E’ fondamentale per poter essere assunti in un luogo di lavoro o per aprire un conto in banca.

Se volete saperne di più circa il tema della Brexit e sui documenti necessari per emigrare a Londra, date un’occhiata alla nostra pagina dedicata al trasloco in Inghilterra.

Quanto costa un trasloco a Londra? Costi in media

E’ molto difficile stabilire una cifra precisa ed universale di un trasloco a Londra. Infatti, nell’ambito del trasloco, il prezzo è il risultato di una serie di variabili da tenere in considerazione: la distanza, l’entità del carico, l’azienda di traslochi scelta ed i tipi di servizi che questa offre. A titolo esemplificativo, nella tabella sottostante vengono indicati i costi di un ipotetico trasloco da Roma a Londra, tenendo in conto tipologie diverse di appartamento e trasporto effettuato via terra, via mare o via aerea. Si tratta di prezzi indicativi che aiutano a comprendere in generale che cifra dovete prepararvi a spendere, comunque è evidente già da questo piccolo esempio come effettivamente i costi di trasloco siano soggetti a variazioni significative.

Trasporto via terraTrasporto via mareTrasporto via aerea
Monolocale1900 € – 2600 €1900 € – 2700 €3200 € – 4400 €
Appartamento 1 camera da letto2200 € – 3100 €2600 € – 3600 €4800 € – 6500 €
Appartamento 2 camere da letto2800 € – 3900 €3400 € – 4700 €5200 € – 8300 €
Risparmia il 40% sul tuo trasloco!
Richiedi 5 preventivi gratis

Trasferirsi a Londra: suggerimenti importanti

Un’organizzazione ottimale del vostro trasloco a Londra non può prescindere da alcune dritte fondamentali:

  • In un trasloco le tempistiche sono fondamentali: cominciate ad occuparvene con largo anticipo. Infatti, più tempo dedicate alla ricerca delle informazioni, migliori saranno le scelte che compirete.
  • Assicuratevi di lasciare l’Italia con i titoli di studio e professionali convertiti secondo quanto previsto dalla normativa inglese in tal senso. Tale passaggio è fondamentale per poter proseguire gli studi o poter accedere nel mondo del lavoro. Per ulteriori informazioni, consultate la nostra pagina dedicata al trasloco in Inghilterra.
  • Per trovare casa a Londra occorre tempo e pazienza. L’afflusso di persone che arrivano a Londra con l’intenzione di viverci è in costante aumento: giocare d’anticipo dunque è fondamentale. La cosa migliore per ottenere una sistemazione in modo sicuro e senza intoppi è scorrere su internet gli annunci sulle case e procurarsi i contatti, per poi recarsi direttamente sul posto. In questo modo, potete verificare di persona le condizioni della casa e del quartiere.
  • Portatevi tutta la documentazione personale che vi riguarda: vi tornerà utile più volte se dovete ottenere certificati o stipulare contratto per qualsiasi motivo.
  • Londra dispone di una serie di aeroporti attraverso cui viene gestito il continuo afflusso di persone. Una volta chiarito in quale aeroporto atterrerete, informatevi dei collegamenti da e per Londra che i vari aeroporti offrono.
  • Sulla nostra pagina sul trasloco in Inghilterra potete infine trovare una serie di consigli che vi consentiranno di risparmiare sul vostro trasloco a Londra.

All’arrivo: lista delle priorità

Una fase importante del vostro trasloco a Londra consiste nel procurarsi tutta quella documentazione fondamentale per assicurarvi una vita quotidiana il più agevole possibile:

  • Assicurazione Sanitaria: il servizio sanitario nazionale gratuito prende il nome di National Health Service (NHS) e fornisce assistenza gratuita a tutti coloro che soggiornano nel Regno Unito. Chi soggiorna per un breve periodo in Inghilterra ha diritto in automatico ai trattamenti gratuiti mentre chi vive in Inghilterra ottiene le cure sanitarie gratis registrandosi presso il medico di base, il General Practitioner (GP). Ulteriori informazioni sull’argomento sono presenti nella nostra pagina sul trasloco in Inghilterra.
  • Patente: al momento, salvo cambiamenti previsti a causa della Brexit, è possibile circolare con la patente italiana in territorio inglese per almeno tre anni. Allo scadere di questo periodo, è d’obbligo per il cittadino italiano richiedere la patente britannica. E’ innanzitutto necessario però richiedere all’Autorità Italiana un certificato che attesti che la patente non sia stata revocata o sospesa e che riporti la dicitura “ad uso conversione della patente di guida italiana in patente di guida britannica”. In seguito, è necessario consultare il sito ufficiale dell’organo competente per la conversione delle patenti straniere, ovvero la D.V.L.A. (Driver and Vehicle Licensing Agency). Qui potete accedere al link che vi permette poi di ordinare i moduli necessari per richiedere la conversione della patente dell’auto. Questi ultimi prendono il nome di moduli D1. A questi dovete poi allegare una serie di documenti: passaporto (o carta d’identità) accompagnato da traduzione inglese certificata, patente italiana, fototessera e l’importo di 43 £. Per approfondimenti, consultate anche il sito del Consolato Onorario d’Italia a Liverpool, nella sezione dedicata all’argomento.
  • Conto corrente: l’apertura del conto corrente è necessaria per poter semplificare vari aspetti della vita quotidiana. Se volete saperne di più, consultate la nostra pagina sul trasloco in Inghilterra.
  • Abbonamento telefonico: Londra presenta una vasta gamma di offerte di piani tariffari per il vostro cellulare. Le compagnie telefoniche offrono varie soluzioni di abbonamento a seconda delle vostre esigenze o della durata della vostra permanenza. La formula più semplice e veloce è senz’altro quella rappresentata dalla SIM “pay as you go”: si tratta di una SIM ricaricabile di volta in volta ogni mese, ed è l’ideale per chi si trasferisce per un periodo limitato. La seconda opzione è invece quella dell’abbonamento (contract), ideale per chi è sicuro di vivere a Londra per un periodo superiore all’anno. Cliccate qui per ulteriori dettagli.
  • Copertura internet e telefono fisso: a Londra vi è un’ampia scelta di servizi di banda larga, e le compagnie telefoniche che offrono copertura internet e linea telefonica per le case sono tante. Per poter usufruire di questo servizio, dovete innanzitutto accertarvi che in casa sia presente una connessione alla rete locale (LAN). Tale verifica può essere effettuata chiamando un operatore telefonico che, nel caso in cui tale connessione non sia presente, manda un tecnico della British Telecom ad installarla. Per un elenco dettagliato delle compagnie telefoniche che offrono questo tipo di servizio e altre informazioni, date una lettura al seguente sito.

trasferirsi a Londra

Vivere a Londra: le aree più popolari

La scelta del quartiere in cui stabilirsi è una fase importante del vostro trasloco a Londra. Infatti, la scelta di una casa deve basarsi su una serie di fattori, tra cui le proprie esigenze personali, la vicinanza a negozi e mezzi pubblici, abitabilità dell’area. Qui di seguito trovate una lista di alcune delle aree più popolari di Londra, che può fornirvi un’idea generale su dove andare ad abitare.

  • Zona Nord: in quest’area, che dista circa 35/40 minuti dal centro, i prezzi sono decisamente più affrontabili. Inoltre, i vari quartieri qui situati sono comunque ben collegati grazie all’attiva rete di trasporti di cui Londra dispone. Uno dei quartieri più noti a Nord è Archway.
  • Zona Ovest: anche l’area in questione dista dal centro sui 40/45 minuti. Qui si possono trovare quartieri più cari ed altri relativamente più economici, questi ultimi soprattutto se ci si allontana un po’ dalla metropolitana. Quartieri popolari in questa zona sono Chiswick e Acton.
  • Zona Est: è l’area più vicina alla London city, è di fatto a ridosso di essa. In posizione piuttosto centrale, è anche piuttosto vicino ai vari mezzi di trasporto ed è ben rifornito di pub, negozi e ristoranti. Quartieri popolari di quest’area, ed ambiti da diversi giovani, vi sono il quartiere di Dalston e Canada Water.
  • Zona Sud: area un tempo malfamata, oggi è una delle zone più attive da un punto di vista culturale ed intellettuale. E’ un luogo pieno di ristoranti, locali, pub e negozi. Anche in questo caso, i prezzi dell’affitto in alcuni quartieri è abbordabile, in altri invece è in costante aumento. Famosi e popolari al Sud sono i quartieri di Brixton e Peckam.
  • Zona Centro: è l’area in cui si trova la city of London, il centro finanziario della città ed il motore dell’economia del Paese. E’ inoltre il nucleo originario da cui questa grande metropoli ha avuto origine.

Cercare una casa

La ricerca di una casa a Londra è un’operazione difficile e complessa: non solo l’afflusso di persone pronte a cominciare una vita in Inghilterra è sempre massiccio, ma i prezzi dell’affitto sono molto elevati. Dunque, la concorrenza è tanta e le case a prezzi modici che possano soddisfare le vostre esigenze sono relativamente poche. Per questa ragione, giocare d’anticipo e con un’idea chiara delle proprie necessità è molto importante e può fare la differenza. Potete intanto cominciare la vostra ricerca dall’Italia sul web in modo da partire già con qualche contatto e poi visitare sul posto le case, in modo da trovare quella adatta a voi. Tenete presente che tale ricerca richiede tempo, anche un mese, pertanto considerate di mettere da parte una certa somma che vi consenta di sostenere le spese per una sistemazione provvisoria. I siti più noti e più affidabili per la vostra ricerca sono:

  • Rightmove
  • Spareroom
  • Gumtree
  • Intolondon
  • Moveflat
  • Zoopla

Se siete alla ricerca di approfondimenti ulteriori circa le caratteristiche di queste piattaforme web, questo link fa al caso vostro.

Non dimenticatevi inoltre che per poter assicurarsi l’affitto di una casa è necessario presentare i seguenti documenti:

  • Passaporto in corso di validità.
  • Contratto di lavoro a garanzia della possibilità di pagare l’affitto.
  • Lettera di raccomandazione del datore di lavoro che attesti l’affidabilità di chi vuole affittare.
  • Lettera di raccomandazione del vostro ultimo padrone di casa.
  • Conto corrente bancario.
  • Dichiarazione del salario e del deposito bancario degli ultimi tre mesi d’affitto. Accertatevi che l’ammontare del vostro saldo sul conto corrente corrisponda a circa sei settimane d’affitto.

Affittare un appartamento a Londra: costi mensili

Uno degli aspetti più importanti da tenere in considerazione quando si pianifica un trasloco a Londra è proprio il budget necessario per il pagamento di un affitto mensile. La tabella mette in evidenza che, in generale, i costi di un affitto a Londra sono piuttosto salati, e che variano considerevolmente se l’appartamento interessato si trova in centro o in periferia. Considerate però che i prezzi sotto riportati sono di carattere generale, e che possono variare a seconda del quartiere che scegliete e delle vostre personali esigenze.

AppartamentoAffitto mensile
Appartamento 2 camere da letto in centro 4133 €
Appartamento 3 camere da letto in centro 6141 €
Appartamento 2 camere da letto in periferia 1771 €
Appartamento 3 camere da letto in periferia 3897 €

Trasferirsi a Londra

I mezzi pubblici: muoversi a Londra

In quanto metropoli, la città di Londra è piuttosto estesa: pertanto, le varie zone della città sono collegate tra loro da un’efficace rete di mezzi pubblici di vari tipi. Tra i più comuni vi sono:

  • Metropolitana di Londra (London Underground): considerata come uno dei mezzi di trasporto più efficienti d’Europa, è il mezzo più veloce per muoversi in città. Le stazioni sono strategicamente distribuite e perfettamente attrezzate, con indicazioni chiare sulle linee e sulle direzioni da prendere.
  • DLR (Docklands Light Railway): si tratta di una sorta di metropolitana leggera automatizzata e senza conducente. Ha la funzione di connettere zone non coperte dalla metropolitana, come la zona sud-est di Londra. In questo senso, svolge un servizio complementare a quello fornito dalla metro principale.
  • London Overground: è un servizio ferroviario urbano di superficie piuttosto recente creato grazie al potenziamento di alcuni collegamenti ferroviari già esistenti. Anche questa rete di trasporti è stata realizzata con lo scopo di integrare il servizio già offerto dalla metropolitana.
  • Tram: la linea di trasporti londinese dispone anche di un servizio di tram che dispone di 4 linee e 38 stazioni di formare una rete ferroviaria di 27 km.
  • London Bus: è uno dei mezzi di trasporto più economici a Londra, ed è un’ottima alternativa alla metropolitana per gli spostamenti brevi.
  • National Rail London: si tratta del servizio ferroviario nazionale della città, e permette un collegamento rapido tra Londra e le altre città del Paese.

Spostarsi a Londra in modo facile e veloce: la Oyster Card

La Oyster Card è una tessera magnetica ricaricabile che permette di viaggiare su tutti i mezzi di trasporto che Londra offre. Il vantaggio consiste nel non dover acquistare biglietti cartacei per accedere a metro, autobus e tram, in quanto basta usufruire del credito che si ha all’interno. L’importante è non lasciarla mai completamente priva di credito. E’ possibile acquistarla in ogni stazione della metro o del treno a Londra; nel contempo vi viene richiesto di pagare un deposito di 5 £ che vi viene reso al momento della restituzione della stessa. Per ulteriori dettagli, consultate la pagina che il sito ufficiale dei trasporti a Londra dedica alla Oyster Card.

Trasferirsi in Inghilterra

Costo della vita: confronto con Roma

La metropoli inglese è notoriamente una delle città più costose d’Europa: per questo motivo, una volta concluso il vostro trasloco a Londra, assicuratevi che il lavoro per cui optate vi offra uno stipendio adatto a sostenere degli standard di vita così elevati. Nella seguente tabella, vengono messe a nudo le differenze del costo della vita tra Londra e Roma per quanto riguarda l’acquisto dei beni di prima necessità. La capitale italiana però, per quanto cara, presenta in generale dei prezzi più bassi rispetto a Londra: ma questo è anche dovuto al maggior valore della Sterlina rispetto all’Euro. Tenete presente che i costi qui riportati sono delle stime generali, volti a dare un’idea sul tenore di vita che vi aspetta nella metropoli.

ProdottoRomaLondra
Latte1,48 €1,80 €
Pane1,50 €2,00 €
Caffè1,00 €3,00 €
Ristorante medio20 € a testa35 € a testa
Ristorante medio – alta categoria40 € a testa70 € a testa
Petto di pollo7,73 €9,50 €
Vino5 €9,90 €
Sigarette5 €10 €

Chiedete un preventivo gratis

Volete sapere quanto costa di preciso il vostro trasloco a Londra? Chiedete un preventivo attraverso la nostra pagina: è gratis e nono richiede più di un minuto o due del vostro tempo. Riceverete rapidamente sino a 5 preventivi da parte di ditte specializzate nel trasloco internazionale.