Trasloco a Parigi

Trova tutto ciò che hai bisogno di sapere prima di effettuare un trasloco a Parigi: informazioni pratiche ed utili sulla vita nella capitale della Francia per gli italiani che vogliono traslocare a Parigi.

Costo di un trasloco a Parigi

Ecco alcuni prezzi indicativi per un trasloco a Parigi di quasi tutto il contenuto di un trilocale ad eccezione di qualche mobile e/o elettrodomestici ingombranti.

Via terraVia mare
Da Milano€1500 – €2100€3400 – €4600
Da Roma€2100 – €2900€3500 – €4700
Da Napoli€2400 – €3300€3100- €4400

Lavorare a Parigi

Prima di fornire informazioni riguardo il mondo del lavoro a Parigi, è fondamentale chiarire che una buona conoscenza della lingua francese è discriminante per qualsiasi occupazione in Francia, trovare lavoro dopo un trasloco a Parigi sarà molto più difficile per chi non parla francese.
Per i cittadini dell’UE non è necessario alcun visto o documento speciale per trovare lavoro, è sufficiente registrarsi presso un ufficio comunale entro 3 mesi dal trasloco a Parigi.

Iscriversi ad enti per il collocamento come Pôle emploi e APAC può ovviamente facilitare la ricerca, così come i numerosi portali online appositi e le riviste specializzate nella ricerca di lavoro come FUSAC.

  • CV per lavorare a Parigi

Ciò che richiede più attenzione è sicuramente la stesura del curriculum, poiché un curriculum troppo lungo o grammaticalmente imperfetto può incidere sulle decisioni di chi si occuperà dell’assunzione.
Tre regole d’oro per presentare un buon curriculum sono:

  1. Sintesi: in Francia il curriculum è detto “résumé” ovvero “riassunto”. Un curriculum ideale non supera una pagina di lunghezza e lo stesso vale per la lettera di motivazione
  2. Grammatica: ove possibile, è sempre preferibile far controllare la grammatica del curriculum da un francese madrelingua, poiché come già detto, la padronanza del francese può rappresentare un fattore discriminante in quest’ambito.
  3. Istruzione: per i francesi il percorso di studi ha un’importanza complementare a quella delle esperienze lavorative, è bene dunque assicurarsi di fornire chiare informazioni a riguardo prima ancora di elencare le esperienze professionali.

vivere a parigi

  • Stipendi a Parigi

Il salario minimo in Francia è al momento €1498,47 ma poiché Parigi è una città molto costosa, il 70% delle famiglie il cui capofamiglia ha tra i 30 e i 39 anni guadagna più di €1563 per “unità di consumo” secondo Salaire Moyen.
Ecco alcuni esempi di reddito familiare a Parigi:

  • Single: €2147 netti al mese
  • Coppia senza figli: €4155 netti al mese
  • Coppie con un figlio: €4408 netti al mese
  • Coppie con tre figli di cui due adolescenti: €3220 netti al mese

Trovare casa a Parigi

Il mercato immobiliare parigino è caratterizzato da un’altissima richiesta, un’offerta relativamente scarsa e, conseguentemente, prezzi molto alti. Tuttavia, i prezzi e la disponibilità variano a seconda delle zone e dei periodi e si può risparmiare scegliendo accuratamente dove abitare o abitando a qualche km dalla città, come nella maggior parte delle metropoli del mondo. Le periferie e l’area metropolitana di Parigi sono infatti ben collegate alla città e in generale consentono una buona qualità della vita, con le dovute eccezioni.

  • Costo degli affitti a Parigi

La media dei prezzi al m2 per acquistare una casa per un trasloco a Parigi è di €9300 nel secondo trimestre del 2018 secondo la Chambre des Notaires de Paris, con quartieri che superano abbondantemente i €10000/m2 compensati da zone periferiche in cui la media dei prezzi scende attorno ai €4-5000/m2. Per gli affitti, invece, si può fissare un prezzo medio approssimativo sui €30-40/m2, ma i vari quartieri differiscono sensibilmente nei prezzi degli affitti, qui si può avere un’idea dei prezzi degli affitti per ciascun arrondissement.

  • Accorgimenti per traslocare a Parigi

Mentre la procedura per l’acquisto di una casa a Parigi non risulta poi tanto diversa da com’è in Italia, è bene ricordare che nella capitale francese le case vengono affittate anche nell’arco di una giornata da quando vengono pubblicati gli annunci, sarà difficile dunque che il proprietario di una casa sia disposto a concordare un prezzo diverso da quello indicato.

La documentazione fondamentale per affittare una casa è racchiusa nel dossier, ossia il fascicolo che bisogna sempre portare con sé quando si visitano le abitazioni per un trasloco a Parigi, essenzialmente il dossier deve contenere:

  • Copia di un documento d’identità/passaporto
  • Prove delle ultime tre mensilità o un contratto di lavoro
  • Ultima dichiarazione dei redditi
  • Lettera firmata dal garante, figura necessaria se il proprio stipendio non risulta 3 volte superiore al costo mensile dell’affitto

Sebbene a volte le aziende che assumono espatriati si rendano disponibili come garanti, nel caso non si conosca nessuno disposto ad assolvere questa funzione, si può ricorrere alla Garanzia Loca-Pass o anche all’Anticipo Loca-Pass.

Dove abitare a Parigi

Scegliere una zona in cui traslocare a Parigi può risultare difficile data la impressionante varietà sociale dei quartieri di questa metropoli ed ovviamente le generose dimensioni della città che obbligano a dover scegliere tra ben 20 arronidssements, qui sono indicate alcune aree adatte per famiglie che intendono effettuare un trasloco a Parigi:

  • XVII Arrondissement: Distretto principalmente residenziale, specialmente per il quartiere Batignoles, molto popolare tra le famiglie anche per le sue aree verdi. I mezzi forniscono un buon collegamento al resto della città ma per le brevi distanze la bici è molto usata. Qui sorge il Collège International Honoré de Balzac, una scuola internazionale pubblica. I prezzi delle case, nella media di Parigi, permettono di trovare una sistemazione da cui si raggiunge facilmente il centro senza spendere una fortuna.
  • VII Arrondissement: Quest’area gode di una posizione abbastanza centrale ed oltre ad ospitare la Tour Eiffel, vanta una moltitudine di edifici tradizionali. I prezzi degli immobili qui sono ovviamente più alti ma la zona è servita alla perfezione dai mezzi e anche dalle barche, essendo bagnata dalla Senna. Le aree circostanti la Tour Eiffel e l’Hôtel des Invalides presentano grandi parchi e qui si trova anche la Bilingual Montessori School of Paris. Nonostante la popolarità del quartiere la zona è in realtà molto vivibile e tranquilla.
  • XV Arrondissement: Questo arrondissement è probabilmente una delle zone più calme della città, principalmente residenziale, nel 15e convivono strutture moderne ed edifici tradizionali e i prezzi degli affitti sono meno cari rispetto a quelli dei distretti centrali, non mancano tuttavia supermercati, negozi, cinema, bar, bistrot, parchetti e un mercato allestito ogni finesettimana molto frequentato. Non solo sono presenti numerose fermate di bus e metro, questo distretto ospita la Stazione Montparnasse, che è una delle storiche stazioni di testa di Parigi.
  • XVI Arrondissement: Anche questa è una zona perlopiù residenziale, con un carattere multiculturale e un’atmosfera calma e pacifica. Come per il XV Arrondissement qui si possono trovare sia edifici storici che contemporanei e i prezzi delle case rientrano nella media di Parigi, sono dunque più bassi rispetto ai prezzi dei quartieri centrali. Al nord di questo distretto sorge l’Arc de Triomph, famoso, oltre che per l’importanza storica, per il traffico che si crea nelle sue vicinanze, qualsiasi alternativa alla macchina è dunque preferibile per spostarsi nella zona che è infatti ben servita da metro e bus. Una gran parte del quartiere è occupata dall’enorme parco “Bois de Boulogne”

Costo della vita a Parigi

lavorare a parigi

Secondo Numbeo, Parigi risulta più costosa delle maggiori città italiane, e nello specifico, i prezzi a consumo (escluso l’affitto) sono:

  • Più alti del 20.71% rispetto a Roma
  • Più alti del 15.86% rispetto a Milano
  • Più alti del 35.90% rispetto a Napoli
  • Più alti del 26.81% rispetto a Torino
  • Più alti del 11.06% rispetto a Firenze

Può essere utile dunque, prima del trasloco a Parigi, avere un’idea di che stipendio sarà necessario per mantenere il proprio stile di vita, sempre considerando che anche i prezzi dei beni di consumo variano in base alla zona in cui si sceglie di abitare, ad esempio, se si abita fuori dal centro cittadino, si risparmierà sul prezzo della benzina che è generalmente più basso rispetto ai prezzi italiani, se invece si decide di abitare in una zona centrale ben servita dai mezzi pubblici, è importante ricordare che i biglietti costano più che in Italia e che gli abbonamenti possono addirittura arrivare a costare il doppio!

Mezzi pubblici a Parigi

Mentre il codice stradale francese non differisce molto da quello italiano, può essere utile ai fini del trasloco a Parigi sapere come funzionino i mezzi pubblici nella ville lumière, vi è infatti una fitta rete di trasporti sia interurbani che periferici ben organizzati.  

  • Metro

16 linee di metro consentono spostamenti capillari all’interno delle zone 1 e 2 e con il biglietto (valido anche per gli altri mezzi) si può arrivare anche alle fermate esterne alla città, una linea supplementare detta “Oryval” collega la stazione Antony all’aeroporto di Orly. I bambini di età inferiore a 4 anni viaggiano gratis sulla metro di Parigi purché non occupino posti a sedere.

  • Tram e RER

Le reti di RER (Rete Express Regionale) e tram costituiscono insieme il principale sistema di collegamento della città di Parigi alla banlieu (periferia) e all’area metropolitana circostante.

  • Abbonamenti

Una varietà di titoli di viaggio diversi è disponibile a Parigi:

  • Ticket+ (Biglietto singolo, €1,90) Valido su tutti i mezzi cittadini per 90 minuti dall’obliterazione, è necessario tenerlo sempre con sé fino alla fine della corsa. Si può acquistare anche a bordo degli autobus con un piccolo sovraprrezzo
  • Carnet 10 biglietti (€14,90 o €7,45 per giovani con meno di 26 anni nei finesettimana e festivi) Oltre a rendere più economico il singolo viaggio, permette di evitare eventuali file per la biglietteria.
  • Forfait Navigo Jour (Biglietto giornaliero, €7,50) Permette viaggi illimitati per tutto il giorno fino all’ultima corsa del mezzo anche qualora questa sia dopo la mezzanotte
  • Forfait Navigo Mois et Semaine (Abbonamento mensile o settimanale, €75,20 o €22,80) Con questo abbonamento sono consentiti viaggi illimitati in tutta l’Île-de-France. Il Navigo Semaine è venduto fino al giovedì incluso, dopodiché lo si può comprare solo per le settimane successive.
  • Forfait Navigo Annuel (Abbonamento annuale, €827,20) Per ottenere questo forfait è necessario avere un conto in banca francese, anche questo abbonamento consente viaggi illimitati in tutta la regione. Per i giovani con meno di 26 anni è disponibile a €342,00 il Forfait Imagine R, anch’esso con valenza annuale per viaggi illimitati in tutta la regione.
  • Bicicletta

Con i suoi 371km di piste ciclabili, Parigi è una città che incoraggia all’uso della bici, anche attraverso il servizio comunale di bike-sharing: Vélib’ che con 1800 stazioni ogni 300 metri mette a disposizione di tutti biciclette e bici elettriche a prezzi convenienti.

Preventivi per un trasloco a Parigi

Puoi richiedere fino a 5 preventivi per sapere quanto costa un trasloco a Parigi da dove vivi ora. Compila il nostro modulo e compara senza impegno fino a 5 prezzi per traslocare a Parigi, è gratis e richiede un minuto. Sarai contattato da aziende specializzate in traslochi internazionali entro 48 ore!