Trasloco a New York

State riflettendo sulla possibilità di un trasloco a New York? Sirelo può fornirvi tutte le informazioni che fanno al caso vostro: i costi del trasloco, quali documenti preparare, come prepararsi ad affrontare i vari aspetti della vita quotidiana. Qui di seguito viene presentata la panoramica dei punti principali affrontati da Sirelo:

trasferirsi a New York

Perché scegliere di trasferirsi a New York?

Gli italiani che optano per un trasloco a New York vengono attratti dallo stile di vita un po’ sopra le righe di questa città, oltre che da un salario ed un tenore di vita superiore alla media mondiale. E’ una città che garantisce opportunità lavorative, anche ad altissimi livelli, in tutti i settori e che valorizza merito e capacità personali. Infine, bisogna ricordare che New York ospita una delle comunità italiane più forti d’America, tanto che sono presenti diversi quartieri in cui è molto evidente il forte legame con l’Italia.

Trasloco a New York: cosa sapere sui costi da sostenere

Chiaramente, un trasloco oltreoceano risulta molto più dispendioso di altri, in quanto la distanza tra il luogo d’origine e il luogo di destinazione è considerevole e contribuisce dunque notevolmente a far lievitare i costi. Bisogna inoltre considerare anche altri fattori che inevitabilmente incidono sul prezzo finale del vostro trasloco a New York: un carico più o meno cospicuo, il tipo di azienda di traslochi scelta, la gamma più o meno ampia di servizi richiesti, la modalità di trasporto da voi preferita (in questo caso, via mare o via aerea). Tutti questi aspetti, a seconda delle caratteristiche, possono rendere il costo del vostro trasloco piuttosto variabile, sia in un senso che nell’altro. Per questo motivo, non è possibile stabilire un ammontare esatto. Tuttavia, per darvi un’idea almeno indicativa di quanto potreste potenzialmente spendere, nella tabella sottostante viene proposto l’esempio di un trasloco da Roma a New York tenendo conto di varie tipologie di carico e di entrambe le modalità di trasporto possibili. Tenete presente che si tratta di cifre puramente orientative, e che possono oscillare in modo rilevante anche a seconda delle vostre personali esigenze.

Trasporto via mareTrasporto via aerea
Monolocale2000 € – 2800 €4000 € – 5400 €
Appartamento 1 camera da letto2800 € – 3900 €6000 € – 8200 €
Appartamento 2 camere da letto3600 € – 5100 €7200 € – 9500 €
Risparmia il 40% sul tuo trasloco!
Richiedi 5 preventivi gratis

Emigrare a New York: cosa tenere a mente

Quando si pianifica un trasloco a New York, gli aspetti da organizzare sono molteplici. Per questo è importante non tralasciare i consigli qui sotto elencati:

  • Cominciate a predisporre i dettagli del vostro trasloco in anticipo. Perché il vostro trasloco proceda sereno e senza intoppi, avete bisogno di tempo per stabilire l’entità dei beni da trasportare, il budget di cui necessitate, i servizi che avete bisogno di richiedere alle aziende di trasloco e così via.
  • Non trascurate di convertire i vostri titoli di studio e professionali prima del vostro arrivo a New York. Infatti, per poter proseguire gli studi od ottenere un posto di lavoro occorre presentare dei titoli che siano conformi a quanto previsto dalla legge americana in tal senso. Per approfondimenti, consultate la pagina dedicata al trasloco in America.
  • Armatevi di pazienza e tenacia in vista della ricerca di una casa. New York è una città grande e dispersiva, e non solo la concorrenza è tanta per via del grande afflusso di stranieri che ogni anno si trasferiscono a New York per studiare o lavorare, ma è anche molto difficile trovare subito la casa perfetta per voi. Assicuratevi dunque di prendervi tutto il tempo necessario per trovare ciò che cercate.
  • Non partite senza portare con voi originali e copie di tutti i documenti che vi riguardano, vidimati e tradotti rigorosamente in inglese. Vi torneranno utili per stipulare contratti, effettuare iscrizioni e richiedere registrazioni per l’ottenimento di servizi e di eventuali agevolazioni.
  • L’area metropolitana di New York è servita da ben tre aeroporti: il Kennedy o JFK, situato nel distretto del Queens, Newark Liberty, che si trova in New Jersey, uno Stato confinante a quello di New York e La Guardia Airport, anche questo con sede nel Queens. Una volta appurato in quale aeroporto atterrerete, informatevi sui collegamenti dall’aeroporto al centro di New York.
  • Per tagliare le spese sul vostro trasloco, provate a seguire i suggerimenti presenti nella pagina sul trasloco in America.

trasloco a New York

New York e la burocrazia: documentazione prioritaria

Un’organizzazione attenta di un trasloco a New York non può prescindere da una serie di documenti fondamentali che vi permettono di poter soggiornare legalmente nel Paese così come di usufruire di servizi e di forme di supporto che facilitano la vita di tutti i giorni. Qui trovate un elenco di quelli più importanti:

  • Visto: per poter soggiornare in America, occorre un visto che attesti la durata della vostra permanenza e il motivo della vostra presenza. A seconda delle varie situazioni, la legge americana prevede una vasta gamma di tipologie di visto.
  • Social Security Number (SSN): questo codice, che non è altro che l’equivalente del codice fiscale italiano, consente di poter ottenere un contratto di lavoro, aprire un conto corrente, fare la dichiarazione dei redditi.
  • Assicurazione sanitaria: stipulare un’assicurazione sanitaria privata in America è di primaria importanza. Infatti, il sistema pubblico copre le spese sanitarie solo di due categorie ben precise: gli anziani al di sopra dei 65 anni e coloro che presentano un reddito al limite della sussistenza. Non è invece contemplata un’assistenza sanitaria gratuita per le classi medie. Pertanto, fate conto di dovervi affidare al sistema sanitario privato una volta arrivati.
  • Patente di guida: per circolare sul territorio americano, avete l’obbligo di affiancare alla vostra patente di guida italiana un permesso internazionale di guida. Considerate però che in alcuni Stati il permesso non basta ed è addirittura richiesta la conversione della patente originaria e l’acquisizione della patente di guida internazionale.
  • Conto corrente: aprire un conto corrente è una delle prime operazioni da eseguire quando ci si trasferisce definitivamente in un Paese straniero. In questo senso, l’America offre un’ampia gamma di offerte.

Per ulteriori approfondimenti circa le caratteristiche di questi documenti e l’iter burocratico da seguire per ottenerli, consultate la nostra pagina apposita sul trasloco in America.

Altre cose necessarie: telefono e Internet

Ultimo, ma non meno importante quando si programma un trasloco a New York, è la scelta di una buona compagnia telefonica che vi garantisca copertura internet e telefonica per la vostra abitazione e il vostro telefono cellulare.

Occorre innanzitutto fare una premessa: alcune delle aziende che forniscono internet e telefono fisso per le case prevedono anche una grande varietà di piani tariffari per i telefoni cellulari.

Tra le aziende più note ed efficienti nell’ambito dei servizi di banda larga vi sono:

Per quanto riguarda i telefoni cellulari, le varie aziende prevedono un piano di offerte piuttosto articolato. Intanto esistono piani tariffari diversi a seconda che la copertura sia locale, regionale e nazionale. Esistono poi dei piani tariffari che si basano sui minuti effettivi di utilizzo, ed in tal senso si distinguono tre categorie: uso limitato o per le emergenze, uso frequente (il piano tariffario previsto per questa categoria offre tra i 100 e 500 minuti di chiamate al mese) e uso molto frequente (in questo caso, l’offerta consiste in più di 600 minuti al mese).

Naturalmente, non manca la scelta tra le due classiche formule: quella del “pay as you go” e dell’abbonamento. La prima consiste nell’acquistare un telefono cellulare prepagato e comprare dei minuti ogni volta che se ne ha bisogno. La seconda invece si basa sulla stipula di un contratto della durata di uno o due anni, con un costo mensile fisso per i servizi di cui si usufruisce. Per ulteriori dettagli circa il funzionamento dei vari piani tariffari e sulle loro differenze, clicca qui.

Inoltre, tenete presente che a partire dal 2013 in America è vietato sbloccare i cellulari. Pertanto non avete altra scelta se non quella di acquistare un cellulare sul posto con SIM card annessa.

Infine, nel seguente elenco trovate le compagnie telefoniche più conosciute e affidabili:

traslocare in America

Quartieri a New York: dove abitare

Al momento del vostro trasloco a New York, occorre valutare molto bene in quale zona della città stabilirsi. Infatti, sono tante le cose da valutare quando si propende per un quartiere piuttosto che un altro: la vicinanza o lontananza dal centro, la vicinanza alla Metro (aspetto, questo, di vitale importanza in una città come New York) e alle fermate degli autobus, la presenza di servizi quali ospedali, scuole e università ed infine la presenza o meno di un appartamento che incontra le vostre esigenze. Per questo una conoscenza almeno generale dei vari quartieri che costituiscono la città potrebbe tornarvi molto utile. Qui sotto trovate infatti una breve descrizione dei 5 macro quartieri che compongono la Grande Mela. Tenete presente che, a loro volta, queste grandi aree si suddividono in ulteriori zone più piccole anche molto diverse tra loro:

  • Manhattan: situato in centro, è senz’altro il quartiere più famoso di New York. Qui si concentrano la maggior parte delle attrattive turistiche e i più importanti centri della politica, economia e cultura americana. Al suo interno, si distinguono poi le aree di Uptown, Midtown e Downtown, in cui l’affitto è piuttosto dispendioso. Tra le tre, quella che più si avvicina ad un quartiere residenziale è Uptown.
  • Queens: è l’area residenziale per eccellenza della città, con un volto meno turistico. E’ situato ad Ovest di Manhattan, alla sua periferia, ed è sede ormai da tempo della maggior parte di minoranze etniche. Qui si possono trovare affitti a prezzi decisamente ragionevoli, soprattutto nella zona di Long Island, conosciuta per la sua vivacità artistica e culturale.
  • Brooklyn: questa macro area è situata a sud est di Manhattan, e le sue caratteristiche sono simili al Queens. L’unica differenza è che qui gli affitti potrebbero essere un po’ più alti in quanto si tratta di una zona un po’ più esclusiva e quindi molto richiesta.
  • Staten Island: si trova all’estremo sud, in posizione piuttosto distaccata rispetto all’area metropolitana newyorkese. Persino il suo aspetto, con i suoi edifici a misura d’uomo è così diverso da non sembrare nemmeno parte della stessa città. E’ un grosso quartiere residenziale in cui gli affitti risultano molto più contenuti che in altre aree.
  • Bronx: è un distretto periferico situato a Nord di Manhattan, e noto per essere una zona turbolenta e malfamata. Tuttavia, ci sono anche alcune zone piuttosto tranquille, basta fare un’attenta selezione. In più, il costo della vita e degli affitti in questa zona della città sono molto più economici rispetto a Manhattan.

Scegliere un appartamento: i passi da compiere

Come già anticipato sopra, una delle operazioni più lunghe e complicate una volta arrivati nella Grande Mela è la ricerca della casa. Occorre infatti molto tempo per trovare un alloggio a un prezzo accessibile, in un’area ben servita e non troppo distante dai mezzi pubblici, soprattutto in una città così caotica, frenetica e dai prezzi così elevati. Considerate dunque la possibilità di impiegare parte del vostro budget per una sistemazione provvisoria. Per rendere la ricerca il più scorrevole possibile, potete cominciare innanzitutto ad esaminare con attenzione i vari annunci per le case in affitto nei vari siti appositi. Nella lista qui presentata, compaiono i nomi dei siti più affidabili in cui trovare casa nell’area di New York:

Se volete saperne di più circa i siti sopra elencati ed alcune sistemazioni alternative, questo link fa al caso vostro.

In ogni caso, per quanto sicuri e affidabili siano questi portali online, recatevi fisicamente presso l’appartamento che vi piacerebbe affittare, in modo da evitare raggiri e da assicurarvi nel contempo che la casa sia in linea con i vostri requisiti e le vostre personali esigenze.

Infine, predisponete con cura i documenti che tutti i padroni di casa a New York vi richiedono prima di affidarvi le chiavi dell’appartamento:

  • Lettera del datore di lavoro che attesti la posizione, lo stipendio e la durata del rapporto di lavoro.
  • 2-3 buste paga consecutive.
  • Dichiarazioni dei redditi più recenti.
  • 2-3 estratti conto bancari consecutivi.
  • Recapiti dei vostri precedenti affittuari.
  • Due lettere di referenza personale.
  • Due lettere di referenza economica.
  • Verifica di altri beni (esempio: beni immobili)
  • Documento di identità valido e visto

Una volta seguiti questi importanti suggerimenti, il vostro trasloco a New York può dirsi definitivo.

Prezzi medi dell’affitto mensile

New York è una delle città più care d’America, e presenta anche le tasse sul reddito più alte del Paese. E’ un aspetto importante da tenere presente quando si organizza un trasloco a New York. Per l’affitto vale la stessa logica, ed i prezzi aumentano esponenzialmente se siete alla ricerca di un appartamento di grandezza bastante per tutta la famiglia oppure man mano che vi avvicinate a Manhattan, il cuore pulsante della città. Nella tabella riportata qui sotto, sono stati riportati i costi medi dell’affitto mensile, che come è evidente mutano a seconda della zona e dell’ampiezza dell’appartamento. Ricordatevi però che si tratta di stime generali a scopo puramente esemplificativo.

AppartamentoAffitto mensile
Appartamento 2 camere da letto in centro8202 €
Appartamento 3 camere da letto in centro10936 €
Appartamento 2 camere da letto in periferia4500 €
Appartamento 3 camere da letto in periferia6900 €

Emigrare a New York

Girare per la città: i mezzi pubblici

New York è caratterizzata da un sistema di trasporti efficientissimo che collega i cinque distretti ed i quartieri che li costituiscono 24 ore su 24. E’ possibile muoversi per la città in metropolitana, bus e taxi. Qui sotto ne trovate una breve descrizione che vi può tornare utile:

  • Metropolitana: è una delle metropolitane più frequentate del pianeta, con le sue 468 stazioni servite da 24 diverse linee, identificabili da numeri e lettere. E’ in servizio tutto il giorno, anche se di notte le corse sono meno frequenti. Considerate che però possono esservi delle interruzioni di servizio durante il giorno per manutenzione o cambi d’orario, pertanto fate attenzioni agli annunci o agli avvisi che vengono diffusi in questi casi. Si distingue tra due tipologie di servizio: Local Trains, che effettuano tutte le fermate ed Express Trains, che ne saltano alcune e sono più veloci.
  • Bus: attivi giorno e notte, seguono per la maggior parte un percorso molto lineare. Solitamente percorrono verticalmente le avenues e East/West e seguono invece orizzontalmente le streets. Utilizzare gli autobus è straordinariamente semplice, le varie linee e fermate sono straordinariamente intuitive. E’ un mezzo la cui presenza è capillare, in quanto è presente una fermata ad ogni isolato. Ricordatevi però che, proprio perché si fermano spesso e ad ogni fermata, il bus risulta meno rapido della metropolitana.
  • Taxi: rispetto alla metropolitana e al bus, è senz’altro il mezzo di trasporto più costoso. Tuttavia, è molto utilizzato dalla popolazione newyorkese in quanto veloce ed efficiente, ed è conveniente prenderlo specialmente se si è in gruppo. All’interno della città di New York, la tariffa è sempre a tassametro. Qui potete dare un’occhiata al sito ufficiale.

Sia la metropolitana che la linea di autobus è gestita dalla stessa azienda, la MTA (Metropolitan Transportation Authority). Per ulteriori informazioni su come muoversi agevolmente coi mezzi pubblici, cliccate qui.

Risparmiare sul costo dei mezzi pubblici: la Metrocard

La Metrocard è una tessera magnetica ricaricabile che copre più viaggi e che risulta più conveniente, invece di acquistare un biglietto diverso per ogni tratta. E’ valida sia sulla metro che sul bus, ed anche nel caso in cui si passi dall’utilizzo della metro al bus in una stessa giornata e viceversa. E’ possibile acquistarla al costo di un dollaro presso le emettitrici automatiche o gli sportelli presenti all’interno delle stazioni della metropolitana o ferroviarie. Esistono due tipologie di Metrocard: Pay-per-Ride e la Unlimited-Ride Metro Card. La prima si ricarica ad ogni viaggio, ed è utilizzabile anche da quattro persone contemporaneamente. Ha una validità limitata nel tempo. Per quanto riguarda la seconda carta, ne esistono due diverse tipologie: 7-Day Unlimited-Ride MetroCard e 30-Day Unlimited-Ride MetroCard. Una permette di viaggiare illimitatamente in metropolitana e bus per 7 giorni al costo di 31 dollari, con l’altra invece è possibile viaggiare liberamente su metropolitana e bus per 30 giorni, pagando 116.50 dollari. Potete trovare ulteriori riferimenti nella pagina che il sito della MTA dedica nello specifico alla Metrocard.

Costo della vita: quanto è cara New York?

E’ già stato ampiamente discusso nei paragrafi precedenti: New York è una città costosa e dall’elevato tenore di vita. Persino la capitale italiana, nota per i suoi prezzi elevati, al confronto con New York risulta decisamente più vivibile. Considerate però che i prezzi sono proporzionati ad un costo della vita così alto come quello che si evince dalla tabella. I costi qui presentati sono soltanto puramente dimostrativi, ma possono comunque aiutarvi nel mettere da parte il budget necessario per il vostro trasloco a New York.

ProdottoRomaNew York
Caffè1,00 €2, 55 €
Ristorante medio20,00 €50,00 €
Ristorante medio-alta categoria40,00 €85,00 €
Latte1,48 €1 €
Pane1,50 €2,50 €
Petto di pollo7,73 €8,20 €
Vino5 €15,50 €
Sigarette5 €11,80 €

Chiedi un preventivo gratis

State progettando un trasloco a New York e volete conoscere con esattezza quanto vi viene a costare? Chiedete un preventivo attraverso il nostro servizio gratuito: è facile e veloce. In poco tempo, riceverete fino a 5 preventivi da parte di aziende specializzate nel trasloco internazionale extraeuropeo.